Pesarsi è inutile

Comunemente ognuno di noi per valutare la propria forma fisica utilizza la bilancia. Il peso corporeo però ci da però informazioni parziali su quella che è la composizione del nostro corpo. Molto spesso iniziamo un percorso dietetico per dimagrire ma la bilancia non scende, cosa sta succedendo nel nostro corpo? Perchè non riusciamo a perdere peso? C’è una differenza profonda tra perdere peso e dimagrire. Perdere peso è molto semplice, dimagrire lo è meno. Per capire la differenza tra questi due processi dobbiamo soffermarci ed analizzare prima da cosa è composto il nostro corpo. Una grande parte del nostro peso è costituita da liquidi, parte di questi liquidi costituiscono l’acqua di idratazione e sono necessari per il corretto funzionamento del nostro corpo, spesso però abbiamo anche acqua in eccesso, anche nota come ritenzione idrica. Oltre ai liquidi il nostro corpo ha una componente di tessuti magri (muscolo, organi interni, tessuto connettivo e scheletro) ed una componente costituita dal tessuto grasso. Tutti questi componenti si modificano nel nostro corpo quando il peso varia. PERDERE PESO perciò è un processo che comporta la semplice perdita di massa, DIMAGRIRE invece, significa perdere grasso. Tropo spesso quando ci mettiamo a dieta non teniamo conto dei cambiamenti del nostro corpo soffermandoci a lungo sul calo di peso senza considerare COSA stiamo perdendo. Accade frequentemente (soprattutto nelle donne) che in seguito ad un cambio nello stile alimentare il corpo reagisca trattenendo liquidi. In questo caso anche se mangiamo poco la bilancia non scenderà perchè la perdita di massa verrà camuffata da un aumento di liquidi di ritenzione. Valutando i progressi solo con l’utilizzo della bilancia in questo caso non è sufficiente. Nel caso in cui invece la bilancia indichi una perdita di massa siamo sicuri che stiamo dimagrendo? Stiamo perdendo acqua, grasso o muscolo?
La perdita di tessuto magro avviene facilmente una regime dietetico sbilanciato ed è importante prevenirla. Se perdendo peso sacrifichiamo i tessuti magri il nostro metabolismo rallenterà, rendendo progressivamente più difficile la perdita del grasso. Anche in questo caso la valutazione con la bilancia non è sufficiente.
Come si fa quindi a monitorare il dimagrimento? Si può sfruttare l’analisi della composizione corporea mediante Bioimpedenziometria (o BIA). Questa tecnica ci consente di valutare con esattezza quanta massa magra, muscolo, acqua e grasso ci sono nel nostro corpo. E’ una tecnica non invasiva, si effettua in pochi minuti ed è l’unico strumento in grado di verificare il corretto progresso di un dimagrimento. Questa tecnica ci consente di monitorare qualsiasi variazione nel tempo a carico delle nostre masse, può essere utile per la valutazione della massa muscolare nell’atleta, per controllare lo stato di idratazione nel soggetto anziano o il grado di edema nel soggetto con ritenzione idrica. Prima di iniziare un percorso dietetico perciò verifica la tua composizione corporea mediante BIA, solo così sarai sicuro di avere un dimagrimento sano e non una semplice perdita di peso.

Dott.ssa Ilaria Trezza
Biologo Nutrizionista

Articolo pubblicato sul Giornale locale INFO Maggio 216 - www.giornaleinfo.it