Lo Studio Infermieristico  Bianchi nasce dall'idea di centralizzare l'attività infermieristica sul territorio dei Castelli Romani. Lo scopo è quello di erogare prestazioni infermieristiche di elevata qualità assistenziale, realizzando così una visione della salute che funzioni veramente, attraverso la corretta presa in carico del cittadino in ogni fase assistenziale: dalla prevenzione della salute alla cura della malattia. Assistenza domiciliare nei paesi dei Castelli Romani: Albano Laziale, Ariccia,  Genzano, Castel Gandolfo, Lanuvio, Ciampino e Velletri

Perché il miele può rappresentare un rischio per i bimbi che non hanno ancora compiuto un anno di età? Perchè potrebbe provocare il botulismo infantile che è  un’intossicazione riscontrabile in bambini dai 0 ai 12 mesi di età provocata dalla tossina botulinica che può provocare una paralisi generale del corpo e quindi anche una paralisi respiratoria che può portare alla morte per soffocamento». Il meccanismo è semplice: Il miele è un prodotto naturale quindi le api, con la loro attività, si posano su varie superfici e possono catturare le spore di botulino che è un microrganismo presente nell’ambiente. Quando queste spore transitano in un intestino dove non è ancora sviluppata la flora batterica, possono trovare terreno fertile per moltiplicarsi, produrre la tossine e sviluppare la malattia.  Non c’è pericolo, invece, per gli adulti e i bimbi più grandi, che avendo una flora intestinale più complessa riescono ad espellere queste spore senza permettere loro di svilupparsi. Alla nascita, infatti, l’intestino di un neonato è praticamente sterile, poi con il passare del tempo entra a contatto prima con il latte materno e poi con i primi alimenti e si forma la flora intestinale». 

sangue dal naso

Perché quando esce sangue dal naso (epistassi) non bisogna mandare indietro la testa? Perché con un movimento sbagliato si rischia di mandare il sangue nella trachea invece che nell’esofago dove verrebbe digerito. Pertanto è sempre meglio indirizzare il volto in basso tamponando con una garza imbevuta di acqua fredda ( il freddo è un potente vasocostrittore) e attendere che si fermi l’epistassi.

Disotruzione Adulti

Quando un corpo estraneo, sia esso cibo o un piccolo oggetto, va ad ostruire in maniera parziale o totale le vie respiratorie, occorre intervenire tempestivamente affinché le vie aeree siano liberate rapidamente: le tecniche più idonee variano a seconda se ci troviamo di fronte ad un lattante, un bambino o un adulto. In quest’ultimo caso  la manovra idonea a far ciò è detta manovra di Heimlich, da utilizzare solo in caso di ostruzione completa:  la vittima, generalmente seduta o in piedi, dà segni di soffocamento portandosi le mani al collo (segnale universale di ostruzione delle vie aeree) e non sarà in grado di parlare né di tossire. Se non si interviene tempestivamente tentando di disostruire le vie aeree, la vittima non essendo più in grado di ossigenarsi perderà coscienza entro pochi minuti, andando successivamente in arresto cardiocircolatorio. In caso di ostruzione parziale, ovvero quando il corpo estraneo occlude solo parzialmente il passaggio di aria nei polmoni, di solito la vittima tossisce producendo sibili respiratori. In questo caso si dovrà solo incoraggiare la vittima senza ulteriori manovre. Se il tentativo della vittima non ha successo e si verifica un aumento delle difficoltà respiratorie, (stridore inspiratorio, tosse debole ed eventuale comparsa di cianosi) l'ostruzione parziale dovrà essere trattata come una ostruzione completa.

Punture

Spesso si pensa che fare un’ iniezione sia una passeggiata, chiunque è in grado di eseguire questa tecnica, dalla vicina di casa alla badante di nonno, non c’è differenza, ma non è così, in particolare se lo si fa da soli.

Ogni farmaco predilige una via e una velocità di somministrazione che solo chi è del mestiere conosce. Inoltre a seconda della zona dove si vuole procedere è necessario saper somministrare con esattezza il massimo quantitativo possibile e non superarlo. farsi le iniezioni davanti allo specchio non è consigliabile perché c’è un elevata possibilità di errore dal momento che la visione è di riflesso è si rischia di colpire un capillare o un vaso sanguigno, rendendo così l’iniezione inutile.

Lesioni Da Decubito 1

Le lesioni da pressione sono una complicanza molto comune tra gli anziani allettati in quanto la ridotta mobilizzazione è alla base dell’insorgenza di tale patologia. Pertanto ridurre la pressione sulle zone che hanno maggiore rischio di sviluppare lesioni e riattivare la microcircolazione attraverso massaggi mirati con apposite creme a base di estratti vegetali è la più importante delle regole per prevenire questo tipo di ferite. Seguono poi una corretta idratazione e un alimentazione ricca di vitamine e proteine.